Appunti di viaggio

Contacttaci

Un Quadro del Turismo Italiano nel 2018 e le Previsioni del 2019

E’ recentemente uscita una ricerca ISTAT che fotografa la situazione dei viaggi per turismo degli italiani per quanto riguarda località, modalità di prenotazione, durata delle vacanze, alloggi e motivazione. Vi riassumiamo i risultati in questo articolo.

AGGIUNGI AI PREFERITI
Le Vacanze degli Italiani

Come già abbiamo fatto lo scorso anno, parliamo di vacanze degli italiani alla luce dei dati ISTAT che fotografano la situazione del 2018 rispetto al passato così da prevedere quali saranno le tendenze per il 2019.

Durata Vacanze e Regioni

Secondo la ricerca ISTAT i viaggi per turismo sono in crescita del 15,9% rispetto al 2017 grazie all’aumento sia delle vacanze lunghe (oltre le 4 notti) che di quelle brevi (1-3 notti). Le vacanze lunghe risultano stabili nel periodo estivo, ma aumentano in tutti gli altri trimestri dell’anno. Le vacanze brevi, invece, crescono in tutti i dodici mesi dell’anno. Si consolida quindi una forte destagionalizzazione.

Toscana, Lombardia, Emilia-Romagna, Lazio, Veneto e Puglia sono le regioni più visitate. La Toscana è la meta più scelta per le vacanze nell’anno specialmente nel periodo estivo e primaverile mentre il Trentino Alto-Adige rimane la destinazione preferita per le vacanze lunghe in inverno (settimane bianche).

Alloggi e Ospitalità

Le vacanze con sistemazione in alloggi privati (case, stanze in affitto) rappresentano la modalità preferita per soggiornare in ogni area del Paese; nel Mezzogiorno, in particolare, la sistemazione privata caratterizza oltre i due terzi delle vacanze. Diminuiscono, pertanto, i soggiorni presso le strutture alberghiere a fronte di una crescita degli alloggi privati del 19,2%. All’estero, l’incremento delle strutture private cresce del 55,4%. Tra le tipologie di alloggi privati, le abitazioni di parenti e amici si confermano le più utilizzate per le vacanze seguite dagli alloggi in affitto che rimangono stabili rispetto all’anno precedente.

Acquisto e Prenotazione

Anche nel 2018 si conferma la crescita dei viaggi effettuati con prenotazione diretta (+20,5%) che continua a rappresentare la modalità preferita per organizzare una vacanza. In particolare, la prenotazione via internet è la più utilizzata ed ha registrato una veloce crescita passando da 31,8% nel 2014 a 46,0% nel 2018.

Motivazioni di Viaggi e Vacanze

Come negli anni precedenti, si va in vacanza prevalentemente per trascorrere un periodo di piacere o svago (69,6%) e per far visita a parenti e amici (27,4%) sia in occasione dei soggiorni brevi, sia nel caso di quelli lunghi. Il mare si conferma il luogo più scelto per ogni destinazione (45,6% delle vacanze di piacere o svago). Sebbene nel 2018 ci sia stato un aumento di oltre il 30% delle vacanze in città italiane, l’estero continua ad attrarre più dell’Italia quanti vogliono visitare una città d’arte (68,8% contro 33,8%).

Da questa breve fotografia del 2018 si evince come anche le vacanze degli italiani nel 2019 saranno sempre più brevi, distribuite lungo tutto l’arco dell’anno, in alloggi privati e organizzate soprattutto attraverso internet.

Vi abbiamo fatto venir voglia di staccare tutto e fare una vacanza?

AGGIUNGI AI PREFERITI
WordPress Video Lightbox
Acquista L’acqua Levissima