Camminata veloce VS corsa

Camminata veloce VS corsa

Siamo nell’era del running, è ormai chiaro a tutti. Nonostante questo sport attiri sempre più adepti, rimane aperta una questione: meglio correre o camminare veloce?

I benefici della camminata veloce e della corsa

Dal Central Park a New York al Parco Lambro a Milano, camminare a passo sostenuto è diventato il nuovo credo di camminatori solitari e gruppi di appassionati.

In cosa consiste la tecnica del fitwalking

Se il ciclo, o la falcata, di cammino è sufficientemente efficace da potersi muovere ad una elevata velocità mantenendo una gestualità naturale, sappiate che vi state avvicinando alla tecnica del fitwalking.

Secondo il sito www.fitwalking.it: “Un buon fitwalker non cammina impettito come un soldatino di piombo, il suo movimento è molto armonioso e finalizzato alla ricerca di un’ottima spinta atta a favorire la fase di accelerazione del corpo.”

Il passo deve essere equilibrato, né troppo lungo né troppo corto, ma ben bilanciato rispetto ad altezza e lunghezza degli arti. Il tronco deve assumere una posizione eretta e le spalle devono assumere un atteggiamento rilassato senza però cadere come un peso sul busto”.

Ma quali sono i benefici della camminata veloce rispetto alla corsa e viceversa?

  1. Meno 25% rischio di infortuni. Quando si corre si scarica a terra un peso pari a circa 2,5 volte quello corporeo, mentre con la camminata, se ne scarica l’1,2;
  2. Una corsa veloce di 10 minuti, tutti i giorni, a passo 4 (4 minuti per fare un chilometro, nel gergo dei runner) allungherebbe la vita dei maschi di 3,8 anni e quella delle femmine di 4,7. Soprattutto, perché previene il rischio di malattie cardiovascolari che sono la principale causa di morte dell’occidente. Anche camminare allunga la vita, ma meno;
  3. I benefici della corsa sono una curva a U. Se corri poco non ne hai, se corri troppo nemmeno. Il triathlon ad esempio può essere dannoso e aumentare i rischi di guai al cuore. Secondo il cardiologo Peter Schnor il regime di allenamento migliore è correre due o tre volte a settimana, a velocità ridotte;
  4. Tuttavia, con più tempo a disposizione, i medesimi benefici della corsa si risolvono anche con una camminata molto veloce. Più o meno, il rapporto di uno a tre: 15 minuti di camminata fanno bene quanto 15 minuti di corsa. Due a due, insomma, e triplice fischio.
    E voi? Siete dei runner o dei fitwalker?