Contacttaci

Way of walking: qual è la tua camminata preferita?

Trekking, Urban o Hidro Hike? Sono tanti i modi di camminare. In questo articolo ve li spieghiamo con i sentieri ideali e benefici specifici.

AGGIUNGI AI PREFERITI
Way of walking, scopri i benefici dei vari tipi di camminata

Si fa presto a dire “andiamo a fare una camminata”. Oggi esistono vari stili di camminata, ciascuno dei quali richiede un sentiero, un terreno, un tipo di passo e caratteristiche ben specifiche.

Ecco i principali.

Trekking

È il cammino per eccellenza. Oggi il termine ha vari significati, ma noi vogliamo considerare quello originale, ovvero l’escursionismo su percorsi naturali, spesso poco agevoli, ma comunque sicuri, da fare a piedi, eventualmente pernottando in tenda o in rifugi. Negli ultimi anni hanno molto successo le rotte del cammino antichissime come la Via Francigena o quello di Santiago de Compostela.

Considerato che il trekking è tale se ha una durata maggiore di due giorni, è vivamente consigliato a persone che hanno già un certo allenamento fisico.

Light Hiking

Si tratta di percorsi facili, senza troppi dislivelli o tratti accidentati di pochi chilometri da fare in un solo giorno, con tante pause per riposare, ammirare il paesaggio, e magari scoprire i prodotti tipici della zona.

Il Light Hiking è un’attività per tutti, famiglie, sportivi di tutte le età. L’Italia, sia nell’entroterra sia nelle coste e nelle zone alpine, offre mille possibilità per far trekking, spesso anche vicinissime alle città.

Una delle mete più interessanti e ricche per la “passeggiata lenta” è la Val di Taro, la zona tra le colline della provincia tra la provincia di Parma e La Spezia, ai confini con la Toscana: qui lungo il fiume Vara sul monte Zatta o al Passo Cento Croci sull’Alta via dei Monti Liguri, oppure lungo i paesi delle Cinque Terre è un susseguirsi di scenografici e rilassanti sentieri.

Hidro Hike

Questa è un tipo di camminata particolare, infatti viene fatta nell’acqua: sul letto di un torrente, in un sentiero che prevede diversi guadi, oppure alternando tratti di kayaking a tratti in cui la canoa bisogna portarla in spalla.

Ma Hidro Hike si fa anche in un percorso di scogli di mare o lungo la spiaggia. Anche qui i luoghi dove praticarlo a contatto diretto con la natura sono infiniti.

Nel Tirolo austriaco c’è lo Stubaier Wilde Wasser Park (il sentiero delle acque selvagge) un vero e proprio parco acquatico con un’alta concentrazione di ruscelli e torrenti, cascate e piccoli specchi d’acqua fresca in un verde paesaggio alpino. Consigliato nelle giornate più calde estive e con un paio di scarpe waterproof.

Urban walking

Altro non è che la passeggiata nei centri urbani e storici magari in aree pedonali oppure chiuse alle auto private. All’insegna dell’ecologia e della qualità della vita.

Le nostre città di provincia italiane, specialmente se borghi antichi, offrono molti percorsi urbani interessanti e godibili.

Ma anche le grandi metropoli stanno progettando nuovi spazi urbani verdi che favoriscano la pratica dell’urban walking: basta pensare a Milano con i navigli della Martesana o la High line di New York, ferrovia sopraelevata recentemente trasformato in un parco urbano, partendo dalle piante spontanee spuntate lassù.

Ora che avete scelto il vostro stile di camminata preferito, siete pronti a camminare?

AGGIUNGI AI PREFERITI
WordPress Video Lightbox