L’importanza della luce nella fotografia

Contacttaci

L'importanza della luce nella fotografia

Alba o tramonto? Cielo limpido o coperto? Anche il più bello dei paesaggi può risultare insignificante se immortalato in condizioni di luce sfavorevoli. Il fotografo Paolo Camilli ci spiega in che modo cercare la luce ottimale.

AGGIUNGI AI PREFERITI
L'importanza della luce nella fotografia

La luce è l’elemento essenziale della fotografia di paesaggio.

Una buona luce può trasformare un soggetto poco interessante in un posto fantastico e, viceversa, una luce sbagliata può rovinare anche i soggetti più belli.

In occasione del Levissima Photo Contest vi sveliamo qualche accorgimento sull’illuminazione nella fotografia dei paesaggi montani, attraverso i consigli del fotografo Paolo Camilli.

Il momento con la luce migliore

Una giornata di sole intenso con un cielo senza nuvole è una delle peggiori condizioni di luce che possiamo immaginare, anche se molti principianti la considerano eccellente.

La buona luce non è la forte luce di mezzogiorno, che crea forti e spiacevoli contrasti, bensì ai margini della giornata.

All’alba o al tramonto c’è una luce calda e diffusa che sembra accarezzare il paesaggi.

Le ombre sono chiare e i colori sono caldi, intensi e molto piacevoli alla vista.

Questa caratteristica di “avvolgere” il paesaggio di una suggestiva dominante colorata viene definita “ora blu”.

Anche quando il cielo è coperto, o addirittura sotto la pioggia battente, si possono scattare foto eccellenti.

Le nuvole e il cielo tempestoso creano un’affascinante atmosfera, che risulta in foto di paesaggi molto diverse dalle classiche vedute “turistiche”.

Prevedere l’illuminazione

La luce è decisamente il fattore più determinante e difficile da prevedere, specie in montagna, quando le condizioni climatiche provocano repentini cambi di illuminazione.

Bisogna cercare di capire la luce come illuminerà la scena del luogo che ci siamo prefissati di fotografare.

Lo stesso identico soggetto, inquadrato dalla stessa identica posizione, può portare a una foto eccezionale o a una foto da dimenticare, semplicemente in base alla qualità della luce che lo colpisce.

Il “Fattore Cielo”

Se non avete la possibilità di attendere l’alba o il tramonto, e dovete scattare durante le ore centrali del giorno, ci sono varie “strategie” per ottenere il meglio dalla luce tutt’altro che ideale.

Se il cielo è blu e senza nuvole, cercate di inquadrarne il meno possibile.

Se il cielo è interessante, invece, potete cercare di includerlo come parte della composizione.

Un filtro polarizzatore da inserire sull’obiettivo, che ha lo scopo di impedire il passaggio delle onde luminose riflesse, aiuta ad aumentare il contrasto con le nuvole, e rende più intenso il blu del cielo.

Adesso non resta che salire in cima a una vetta e fare tanta pratica. Siete pronti?

AGGIUNGI AI PREFERITI
WordPress Video Lightbox
Acquista L’acqua Levissima