La rigenerazione passa dal movimento: 3 consigli pratici

La rigenerazione passa dal movimento: 3 consigli pratici

DI @DANIELEVECCHIONI

Rigenerazione - Provate a pronunciare questa parola, a voce o in mente: lo sentite anche voi questo senso di libertà, di pienezza, di vita? In biologia, con il termine rigenerazione si intende letteralmente il sostituire parti danneggiate del corpo con copie identiche alle stesse. In ambito sociale, invece, vuol dire rinascita, rinnovamento radicale. E a livello personale cosa vuol dire? Abbiamo tutti bisogno di rigenerarci, di rinascere a nuova vita, di ricaricare le batterie dopo le sfide fisiche e psicologiche che affrontiamo quotidianamente.

Mi occupo ormai da anni di salute e benessere, migliorando la vita delle persone grazie alla corsa, e ho potuto fare esperienza del potere benefico di alcune semplici pratiche da fare proprie nella nostra vita quotidiana. In questo articolo, allora, voglio darvi tre consigli fondamentali per iniziare il vostro processo di rigenerazione:

Non limitate l’attività fisica solo al momento dell’allenamento: distribuitela durante tutta la giornata.

La rigenerazione passa dal movimento: 3 consigli pratici

Trasformate la vostra quotidianità in una palestra aperta h24, fate in modo che il movimento vi accompagni dalla mattina alla sera, che riempia ogni spazio disponibile proprio come fa l’acqua. Il movimento è fondamentale anche per ossigenare il nostro corpo, rigenerare le nostre cellule, scaricare lo stress e le tensioni accumulate nel corso della giornata, quindi dobbiamo muoverci anche quando siamo in call o durante la pausa caffè.

Io li chiamo Snack Motori, ovvero, intervalli motori che tutti dovremmo introdurre nella nostra vita quotidiana per massimizzare i risultati e l’efficacia dei nostri allenamenti, oltre a migliorare la nostra condizione fisica.

Chi lavora in smartworking, ad esempio, può dedicare 5 minuti ogni tot ore di lavoro, per fare qualche esercizio di forza funzionale.

Chi lavora in città e deve spostarsi di appuntamento in appuntamento può optare per una bella camminata al posto della macchina o dei mezzi.

O, ancora, chi passa molte ore al telefono può farlo camminando o eseguendo dei semplici esercizi per riattivare la circolazione.

Cercate angoli di verde ovunque.

La rigenerazione passa dal movimento: 3 consigli pratici

La natura, infatti, ci aiuta a decomprimere e a ristabilire il contatto con la nostra parte più intima, a ritrovare l’energia consumata durante tutto l’arco della giornata. E vi dirò di più, se ne avete la possibilità (ed il clima lo consente), toglietevi le scarpe, camminate a piedi nudi sul prato, entrate in connessione con la madre terra. Questa pratica si chiama Earthing e sfrutta il potere calmante, rinvigorente e terapeutico della terra.

Sfruttate la corsa per rivendicare la tua natura di essere umano.

La corsa, infatti, è la nostra naturale forma di locomozione insieme alla camminata, ha enormi benefici sul nostro benessere sia fisico che mentale: stimola la circolazione, fortifica muscoli, tendini e articolazioni, favorisce il rimodernamento osseo, allena la capacità polmonare, migliora il sistema immunitario, ha un potere antistress e meditativo, stimola la creatività e la capacità di Problem solving, aumenta la produttività, aumenta l’autostima e, ovviamente, è il miglior alleato per la propria forma fisica! Che ne pensate? Possono bastare tutti questi benefici per iniziare a correre (nel modo corretto)?

Come avete visto, la rigenerazione può passare attraverso semplici pratiche facilmente inseribili all’interno della vita quotidiana di ognuno di noi. Perché, in fondo, si tratta semplicemente di abbandonare lo status quo da esseri umani da zoo, come dico sempre, e ritornare ad essere esseri umani naturali.

Sicuramente serve organizzazione e una buona dose di consapevolezza, ma una volta appresi questi due requisiti, la strada verso la propria rigenerazione sarà tutta in discesa e, soprattutto, continua.