LEVISSIMA TI RISPONDE

Le capacità che deve avere uno sciatore

Avete mai sentito parlare di capacità coordinative e condizionali? Sono le abilità necessarie per chi pratica lo sci alpino.

AGGIUNGI AI PREFERITI
Scopri le capacità che deve avere uno sciatore

In un precedente articolo abbiamo raccontato i principali esercizi di presciistica da fare per non arrivare impreparati sulle piste da sci.

In questo articolo invece abbiamo chiesto al preparatore atletico Carlo Mannini che ci segue in questo percorso, un approfondimento sul tema per capire quali sono le capacità che ha o che deve sviluppare uno sciatore, o almeno chi vuole praticare lo sci alpino attraverso una certa disciplina atletica.

In pratica sono due le capacità che deve avere uno sciatore: coordinative e condizionali. Vediamo come svilupparle e perfezionarle.

CAPACITA’ COORDINATIVE

In generale sono quelle universali che riguardano l’agilità nelle discipline atletiche e in tutte quelle attività sportive legate al movimento. Sono quindi l’apprendimento e il controllo motorio, nonché l’adattamento del proprio fisico a nuovi movimenti. Per svilupparle non è necessario andare in palestra e alzare pesi esagerati, bensì avere una forte consapevolezza dei movimenti del proprio corpo in continuo dinamismo.

CAPACITA’ CONDIZIONALI

Sono invece quelle che riguardano principalmente la forza in tutte le sue forme, specialmente quella cosiddetta forza esplosiva, che necessita di un maggior numero di fibre muscolari in breve tempo per affrontare un salto o evitare una caduta e magari il conseguente possibile infortunio; la resistenza – che si esprime nelle lunghe durate, durante un’intera giornata di sci o nelle settimane bianche; la velocità, cioè nell’eseguire azioni motorie nel minor tempo possibile, e la flessibilità, ovvero la mobilità articolare e l’allungamento muscolare.

TIPI DI ESERCIZI DA SVILUPPARE

Sulla base di queste due capacità ecco gli esercizi su cui lavorare prima di andare a sciare e durante tutta la stagione.

Esercizi aerobici: quindi corsa e bici (o cyclette) alternando periodi a bassa frequenza cardiaca e intensità ad altri con frequenza più alta

Esercizi di propriocezione: detta anche cinestesia, sono esercizi svolti su supporti instabili come le pedane bosu o la palla svizzera (fitball), per abituare il corpo ai cambi di direzione o di assetto tipici degli sport sulla neve e che sviluppano equilibrio, stabilità e prontezza nei cambi direzionali.

Esercizi di stretching: lo stretching è fondamentale per allungare i muscoli è utile a prevenire strappi e altri infortuni muscolari.

Con questo e con il precedente articolo avete le principali indicazioni per poter affrontare le piste da sci nel migliore dei modi. Siete pronti?

AGGIUNGI AI PREFERITI
WordPress Video Lightbox
Acquista L’acqua Levissima