LEVISSIMA TI RISPONDE

L'arretramento dei ghiacciai

Come l’effetto dei cambiamenti climatici e della caldissima estate 2017 si sta manifestando nel continuo arretramento dei ghiacciai secondo gli operatori del Comitato Glaciologico Italiano.

L’effetto dei cambiamenti climatici sui ghiacciai

Come abbiamo più volte scritto in queste pagine, Levissima è impegnata in prima linea sullo studio dei ghiacciai, in particolar modo insieme all’Università degli Studi di Milano è stato implementato ‘Levissima Spedizione Ghiacciai’ un’attività di monitoraggio sui ghiacciai in Alta Valtellina per la valutazione dei bilanci idrologici sulla disponibilità d’acqua.

Abbiamo anche intervistato la ricercatrice Chiara Compostella che è diventata una nostra #EverydayClimbers.

Considerato che il tema ci sta molto a cuore, osserviamo con interesse anche i monitoraggi compiuti da altri operatori in altri ghiacciai, specialmente considerando la caldissima estate di questo 2017.

Secondo le rilevazioni del monitoraggio dei ghiacciai presenti nel Parco Nazionale Gran Paradiso effettuato dal Corpo di Sorveglianza dell’Ente Parco, in collaborazione con gli operatori del Comitato Glaciologico Italiano, vi è una forte riduzione dei ghiacciai di minori dimensioni presenti nell’area protetta e la divisione di alcuni di quelli maggiori, che hanno portato ad una rapida trasformazione del paesaggio dell’alta montagna. Il valore massimo è stato registrato al ghiacciaio del Trajo in Valle di Cogne, che è arretrato di 69 metri. Tali attività di monitoraggio sono fondamentali per monitorare i cambiamenti climatici e comprenderne e, talvolta, prevederne gli effetti.


Le nostre ultime news

I 5 ghiacciai tirolesi pi..

Dalle proiezioni della valle Kaunteral a quello de...

31 Gennaio 2018

Un drone per mappare i gh..

Alta tecnologia e difesa dell'ambiente. Un nuovo p...

12 Gennaio 2018

LEVISSIMA AIM HIGHER LAB

Ci sono territori unici da proteggere e preservare...

06 Dicembre 2017
WordPress Video Lightbox
Acquista L’acqua Levissima