Contacttaci

5 consigli per fare belle foto con lo smartphone

Avete uno smartphone con una fotocamera da 12 megapixel e non sapete come usarla al meglio? Vi diamo qualche consiglio per evidenziare i suoi pregi e minimizzarne i difetti.

AGGIUNGI AI PREFERITI
Come utilizzare al meglio lo smartphone per realizzare belle foto

Come abbiamo avuto più volte modo di raccontare, oggi anche i fotografi professionisti talvolta si affidano agli smartphone di ultima generazione, quando non hanno la possibilità di portare con sé l’attrezzatura completa.

Rapidità e tempestività sono sicuramente i due vantaggi che contraddistinguono i cellulari di nuova generazione rispetto alle macchine reflex, ma hanno anche delle grosse carenze a livello tecnico che possono mettere in difficoltà il fotografo amatoriale.

Ecco quindi alcuni suggerimenti del nostro fotografo Paolo Camilli per poter fare belle foto con lo smartphone, evitando le limitazioni di questo tipo.

1- Attenzione al soggetto

Non limitatevi a fare solo foto panoramiche tralasciando il soggetto che magari sembra un puntino lontano. Il consiglio è quello di avvicinarsi il più vicino possibile al soggetto da inquadrare e cercare di trovare la proporzione ideale sul display. In linea di massima è sempre meglio evitare lo zoom, perché se da una parte l’immagine ne guadagna in termini di ingrandimento, dall’altra ne perde in termini di qualità. Esistono tuttavia delle lenti addizionali da porre davanti all’obiettivo, ma il rischio potrebbe essere quello di avere delle foto troppo sgranate.

2- La luce

All‘esterno lo smartphone riesce a dare il meglio di sé. È consigliabile prediligere una luce naturale data dal cielo coperto dalle nuvole ed evitare il sole a picco, perché c’è il rischio di ritrovarsi con un’immagine bruciata o con forti contrasti tra parti troppo scure e troppo chiare. Se si ha la fortuna di avere uno smartphone con il bilanciamento del bianco o con la possibilità di regolare l’esposizione, vale la pena utilizzare queste funzioni.

3- La problematica delle foto mosse

A differenza della macchina fotografica, lo smartphone è molto più complicato da tenere in mano in modo fermo, ed è quindi importante fin da subito allenarsi per avere una presa salda e stabile.

Alcuni cellulari permettono di impostare la modalità sport/dinamica o di scaricare delle applicazioni apposite che possono aiutare a scattare durante un evento sportivo oppure ad un concerto, dove i soggetti si muovono e non stanno fermi. Queste impostazioni, oltre a ridurre il rischio di avere delle immagini mosse, permettono di fotografare il soggetto mentre si muove.

4-Scattare sempre tre foto

Uno dei difetti degli smartphone riguarda il ritardo dello scatto rispetto alla macchina fotografica. Il trucco in questo caso è fare almeno tre scatti, uno dietro l’altro: in questo modo non solo si possono avere più immagini a disposizione tra cui scegliere, ma anche riuscire a catturare in tempo reale un’espressione oppure un movimento improvviso in grado di rendere una foto davvero unica.

5- Editing sullo smartphone

Molti smartphone usciti negli ultimi anni possiedono programmi di editing che permettono di applicare delle correzioni veloci sulle immagini. Il consiglio è di usarlo solo per piccoli ritocchi sul contrasto, saturazione o bilanciamento del bianco o per dare degli effetti particolari come i filtri di Instagram. Infatti il file che genera il cellulare non sarà mai come quello di una reflex, per cui ritocchi pesanti possono creare degli artefatti sulla foto finale.

Fate tesoro di questi consigli e provate ora a fare le migliori foto con il vostro smartphone!

AGGIUNGI AI PREFERITI
WordPress Video Lightbox
Acquista L’acqua Levissima